male

  1. Ilaria Salis e la vera colpa di Orban (di Franco Marino)

    Chiunque mi legga da un bel po' di tempo, sa che se c'è una cosa che non sopporto di qualsiasi trattazione su un qualsiasi tema è il cosiddetto moralismo. Quel meccanismo per cui ci sono i buoni della storia, clementi, coraggiosi, democratici, e i cattivi che sembra che al mattino non facciano altro che svegliarsi, grattarsi la testa e chiedersi "a chi faccio del male oggi?".
    Così anche la vicenda di Ilaria Salis viene trattata, a mio avviso, nella maniera più sbagliata. Cioè partendo dal...
    Le han fatto un favore: gli antifa, essendo di una crudeltà folle oltre che macabra, tendendo a PICCHIARE LA GENTE SUL CRANIO MENTRE È GIRATA, quando vanno a processo fanno le sceneggiate stile BR coi pugni chiusi e sbraitando. Insomma son sempre al limite della necessità di un TSO. Ora, in Italia fare la scimmia in tribunale se sei un antifa non fa nulla, in paesi seri sarebbe oltraggio alla corte ed aggraverebbe la tua posizione.
     
  2. INDENNITA' DI ACCOMPAGNAMENTO

    patibolo.jpg


    Nel mio ultimo articolo intitolato "Manovra A Tenaglia" (https://www.lagrandeitalia.net/alessio-paolo-morrone/2024/01/04/manovra-a-tenaglia/) avevo condiviso alcune riflessioni riguardanti il pesante attacco sferrato dal movimento LGBTQ alle fondamenta della famiglia tradizionale. E tra le altre cose avevo stigmatizzato il fatto che colui che dovrebbe difendere a spada tratta tale famiglia, papa Bergoglio, si sia al contrario reso complice dei pasdaran arcobalenati...
  3. L'Occidente è diventato socialista?

    Inutile discettare della figura del neopresidente argentino Javier Milei, delle sue intemperanze tardo adolescenziali, del perché sia stato chiamato a parlare al (e apparentemente contro il) World Economic Forum, dei suoi eventuali padroni e padrini, dell'entusiasmo che la sua allocuzione ha suscitato negli ultrà della stampa “mercatista”, ancorché rigorosamente sussidiata coi denari pubblici (vero, Cerasa? “Pagato, liberista pagato, pagato, pagato, pagato, pagato!” per dirla con...
  4. Davos ovvero da dove nasce la minaccia del socialismo internazionale...

    Alla conferenza di Davos ha fatto discutere l'intervento di Javier Milei, presidente dell'Argentina. Una breve descrizione del personaggio l'ho già fatta, qui, il mese scorso ma, in questo articolo, mi interessa più che altro approfondire il discorso che ha fatto alla conferenza, che non indica la malattia ma la pericolosità della cura: il socialismo internazionale.
    Milei ha efficacemente denunciato la minaccia di una cura sbagliata, controproducente, ma il problema è che se si discute di...
    Perfetto. Io aggiungo che il buon Schwab che si fa ritrarre col busto di Lenin in bella vista, alla fine ci vuole portare in una sorta di socialismo, naturalmente destinato a quelli definiti da Attali "sdentati", gestito dalle grandi corporation che ci imporrranno quanta CO2 emettere, quanta acqua, carne consumare, a che velocità andare e se uscire di casa. L'addestramento del covid è funzionale a ciò, guerra orizzontale nella popolazione. Per questo motivo la Ursula mette al primo posto la lotta alla disinformazione.
     
  5. LE CRONACHE DEL VINTAGEVERSE: "I Guardiani di Agarttha"

    Tutto il Male del Mondo nasce dal profondo odio per il Genere Umano del Principe Ka'n e dei Demoni Re suoi ispiratori.
    Al Centro della Terra si erge peró anche la Fortezza della Luce: Agarttha. Fondata dai Giganti e dagli Umani rimasti fedeli alla Parola di Re Adam Qadmon e ai suoi Insegnamenti sulla necessità dell'Armonia e della Pace. Il suo reggente, il carismatico Mahatma, ha riunito nel corso dei secoli un gruppo di "eroi" attivi sia nella difesa della Città Sacra che degli Uomini del...
  6. Il successo di Putin spiegato ai fessi russofobi (di Franco Marino)

    Ieri sera ho letto una di quelle notizie che mi ha letteralmente guastato sia il sonno che la giornata di oggi. Un imprenditore agricolo di Laterza, vicino al mio paese di origine, si è suicidato perché, non riuscendo a far fronte ad un mutuo di 60.000 euro, ha visto finire all'asta la sua masseria del valore di 300.000 euro per meno di un decimo, perdendo così sia la masseria che non vedendo saldato il suo debito.
    Una notizia colpisce quando uno si immedesima in quello che succede ad...
    Ci sono rimasta male anch"io per il suicidio dell'agricoltore. E la tua disamina del "putinismo" é perfetta. Putin in ogni sua apparizione di persona o in TV, in ogni sua intervista non manca mai l'accenno a "Матушка Россия " Nostra madre Russia. Inoltre mai una parola di offesa nei confronti dei "nemici" mai un insulto ai capi di governo che lo osteggiano, né lui, né Lavrov, né Shoigu. Quindi...si combatte non per distruggere nemici ma per difendere la Madre Russia. Concetto ben diverso.
     
  7. Cercelli inattivi

    Ho avuto la possibilità di conoscere molte donne, ognuna diversa, ognuna autentica, ognuna indecifrabile, e quando raggiungi la consapevolezza di ciò, della loro indecifrabilita' puoi vivere sereno, io vedo un bicchiere, loro vedranno sempre un contenitore di vetro. Alcune mi hanno amato, altre usato ma da ogni conoscenza ho preso qualcosa nel bene e nel male. Per queste diverse frequentazioni, sono stato apostrofato come "puttaniere" "sciocco" e "poco serio". Da chi? Da molti che adesso...
  8. Il Ragazzo e l'Airone - E voi come vivrete?

    Tenevo tanto a vedere questo film e non solo perché Miyazaki mi è entrato nel cuore con Il castello errante di Howl.
    Ci sono scelte che non precedono dalla prospettiva di una qualche forma di piacere, ma sono scoccate, come frecce, dall'arco dell'intuizione.
    Non è che volessi semplicemente vedere l'ultimo film di Miyazaki, io dovevo vedere questo film.

    C'è tanto di me in esso, perché Il Ragazzo e l'Airone è una storia che riguarda la vita dell'essere umano e non può non...
  9. Dalla parte di Sgarbi a prescindere (di Franco Marino)

    Quando si tratta di occuparmi di giustizia, confesso apertamente di non essere credibile. Punto primo, perché vado a simpatie ed antipatie. Punto secondo, perché ho una sfiducia pressoché totale nei confronti della magistratura italiana. Di conseguenza, ogni caso giudiziario è sottoposto ad una lente di ingrandimento che va oltre la dimensione relativa alle carte processuali, che analizzerei soltanto se lautamente pagato o con una pistola alla tempia. Non ho quindi i mezzi per farmi...
  10. Padroni di tutto

    Nel periodo Nazifascista, in Germania e in Italia, (poi nei territori occupati) i giornalisti non potevano parlare male del regime. Se ciò succedeva venivano puniti, non si poteva scrivere contro i dittatori, quindi erano tutti articoli a favore e sdolcinati, nessuna libertà di parola. Si è sempre denunciata come un palo nel culo dei giornalisti.
    Questo dicevo succedeva in Germania e nei paesi dove regna la dittatura, voglio dire nei confini di quei paesi.
    Adesso invece di israele, la cosa...
  11. LE CRONACHE DEL VINTAGEVERSE: "La Fonte del Male" (di Giuseppe Cozzolino)

    La Scacchiera del Vintageverse è estremamente complessa e si estende per milioni di anni nella Storia del nostro Mondo e dell'Universo Tutto.
    Vi abbiamo parlato di Ka'n, di Lilissht, di Dyaus e dei Nuovi e Vecchi Dei. Ma persino Loro sono pedine di un Grande Gioco, al cui vertice si pone HEYLEL, il Primo dei Male'kim (Entità situate ai pilastri della Creazione e che abbiamo successivamente chiamato "Angeli"). Come raccontano molti testi antichi, egli era il Portatore di Luce ('lucifero') che...
  12. Il caso Dalmastro-Pozzolo ovvero con questa sinistra, la Meloni può...

    L'errore più comune di quando si ascolta o si legge una dichiarazione è di fermarsi al "testo" e di non andare oltre, cioè non guardare il "sottotesto". Ma questo errore si estende anche alla valutazione delle azioni. Quando una cosa ci appare illogica è perché spesso la logica è un'altra. Così, durante la campagna elettorale delle politiche del 2022, ho capito che la sinistra era cosciente che avrebbe perso quando Letta iniziò a caricare a testa bassa contro la Meloni, dicendo le cose...
    Il Paese è nella "me-lma"...
    Hanno fatto a gara a chi ne spargesse di più, prima, dopo e durante...
    La melma ora è diventata "lozza"...
    e noi (?)... periamo di non affogare!...
     
  13. Il Discobolo e i flagellanti

    Come per molte altre opere d'arte che mi avevano affascinato e innamorato sin dall'adolescenza, anche del “Discobolo” di Mirone ignoravo la collocazione precisa e mi son meravigliato a scoprire, grazie ad una notizia di cronaca, che stava molto più vicino di quanto non sospettassi: per la precisione a Roma, al Museo Nazionale. Ma la sorpresa più grossa non è neppure stata questa. Come qualcuno avrà notato, magari con difficoltà, essendo ogni altra notizia stata soffocata dalla recente...​
  14. Indifferenziata

    Alcuni mesi fa, scrissi che nel panorama del cinema italiano sembrava che ci fossero solo due attori, uno molto sopravvalutato (secondo me), l'altro capace ed espressivo, che grazie a Sorrentino ha fatto il boom, nonostante la sua indubbia bravura, mi annoia vederlo in ogni film, come l'altro. Questo in sintesi ciò che scrissi. Adesso è uscito ADAGIO un film che completa tutta la serie della Roma criminale e corrotta, meno male una volta disegnavano così solo Palermo e Napoli, pian piano...
  15. Balle e scemenze di sinistra sulla legittima difesa (di Franco Marino)

    Quando un tema entra nel dibattito e produce la solita contrapposizione tra guelfi e ghibellini, l’osservatore deve avere fermo un principio che non lo deluderà mai: è pura fuffa. A proposito del delitto di Grinzane Cavour, che vede un uomo sparare a due rapinatori in corsa, assistiamo alla consueta radicalizzazione di due posizioni contrapposte: gli aspiranti cowboy della destra americanradicale che vorrebbero rifare Mezzogiorno di fuoco – e dunque prendono ad esempio gli USA dove...
    Ho ospitato una ragazza del Texas tramite intercultura. Siamo diventati amici anche con la famiglia e sono venuti anche i genitori in visita. La famiglia di Carly ammira e ha votato Ilary Clinton. Lei sostiene che se uno entra in casa sua di giorno oppure di notte non inviato prima gli spara e poi gli chiede chi è e cosa vuole. Trovo il suo modo di fare molto vicino al mio pensiero.
     
    Mio papà votava PCI, eppure idolatrava Mussolini, il giustiziere della notte, Django (l'originale, con Franco Nero armato di mitragliatrice: un proto-Rambo), Callaghan e i commissari del poliziesco all'italiana dal grilletto facile.
     
    Last edited:
    Anche io ho fatto un breve periodo di studi negli Stati Uniti…un mio amico ha commesso l’errore di innamorarsi di una ragazza che risultava minorenne per lo stato di New York
    Assolutamente consenziente… accusato di violenza sessuale
    Esperienza per lui scioccante psicologicamente ed economicamente
    Tutto questo per dire che molti parlano di realtà che non conoscono in un clima di far west generale che a me fa venire i brividi
     
    Uno che conosco e lavora in questura mi ha sempre detto " Se dovessi ammazzare un ladro o un delinquente a casa tua, devi prendere il cadavere e scaraventarlo in un fossilo a minimo 200 km da casa.. Non osare chiamare le forze dell'ordine perché i magistrati ti accusano di eccesso di leggittima difesa nel 90% dei casi."" Io vivo in un bosco...il delinquente diventa concime per le piante. Anch'io i ladri in casa per 3 volte. Anche a me hanno detto rassegnati.
     
  16. Cortocircuiti o demenza?

    Molti li chiamano cortocircuiti mentali, io li chiamo in un modo più scurrile. Vedo persone che si di menano, per far accettare la cultura delle persone che arrivano dal continente africano e dal medioriente, dove le donne non possono fare nulla, lapidano i gay, va bene accetto. Ma sono le stesse che si commuovono quando la cortellesi, spinta dal popolo buonista (senza aiuto non si va da nessuna parte) fa un film dove la donna subisce tutte le angherie da questi uomini italici, le stesse...
  17. Senza parole

    La notizia è dello scorso luglio, ma apprendo solo ora che alcuni Paesi nord-europei in cui si parla più diffusamente inglese stanno cercando di limitarne l'uso. Olanda, Finlandia, Danimarca e Norvegia, in cui sino ad oggi è stato possibile seguire interi corsi di studi universitari interamente in inglese, hanno in diversa maniera avanzato proposte per limitare questa possibilità e affiancarla all'uso delle rispettive lingue nazionali.

    Il tema è di quelli che mi hanno sempre...​
  18. Lo Stato ci lasci scopare in santa pace (di Franco Marino)

    Alla scuola io debbo un ringraziamento speciale per avermi vaccinato contro una serie di cose che di lì in poi avrei evitato come la peste: la nostalgia e le comitive. Sulle comitive la penso come gli inglesi: "due" è compagnia, "tre" è una folla. In me, sin dalla nascita, è presente una divaricazione tra gli intensissimi rapporti di amicizia che sono riuscito a costruire con amici che non si conoscono tra loro, e gli attacchi di drapetomania (cioè l'istinto di darmela a gambe) che si...
    É sempre un piacere leggerti, sono estremamente convinto su quello che dici alla fine, che il compito della scuola è quello di istruire e non educare. Ovviamente il compito di educare spetta alla famiglia. Ma a volte lo Stato è costretto ad intervenire perché purtroppo oggi la famiglia si sta sgretolando, non assolve il compito principale di far crescere i figli nel rispetto e nell'educazione. Essendo i genitori impegnati in un sistema consumistico delegano il compito importante di far crescere i figli allo Stato il quale non essendo in grado di farlo fa solo che danni.
     
  19. SCUSATE SE ESISTO

    Qualche mese fa mi ritrovai a vergare un articolo intitolato:"L'Eleganza del Male" (https://www.lagrandeitalia.net/alessio-paolo-morrone/2023/06/09/leleganza-del-male/) nel quale esprimevo alcune riflessioni riguardo l'efferato omicidio di Giulia Tramontano, la povera ragazza di Senago(MI) trucidata dal proprio compagno mentre ella era al settimo mese di gravidanza.



    Come tanti altri fatti di cronaca nera il dramma di Senago, oltre a suscitare orrore e indignazione nell'opinione...
  20. Amo Fantozzi

    Ci siamo salvati per un pelo, per una ventina d'anni senza che si scoprissero i social. E soprattutto senza il boom di questi progressisti e rimodernatori, rimodellatori del mondo, che vedono nel PD in Italia, e nella sponda sinistra nel mondo i maggiori esponenti e responsabili. Se questi fossero esistiti 30 anni fa, non avremmo usufruito dell'ingegno di Paolo Villaggio, un uomo come Fantozzi che umilia la figlia chiamandola babuina (anche se più carina della Elly) e tratta la Pina da vero...
Top