Romantiblog

Ciao! Mina Vagante ti ha invitato ad iscriverti da noi. Per favore clicca questo link qui per registrarti
Nell'ultimo periodo, stanno facendo furore le notizie sul fenomeno Onlyfans. È tutto un pullulare di giovani donne (e recentemente anche un ragazzo) che raccontano, entusiaste, di aver lasciato dei lavori più o meno redditizi per dedicarsi, a tempo pieno, alla prostituzione online. Qualcuna obietterà che si limita a caricare foto di specifiche parti del corpo, come i piedi; altre in cui non è totalmente nuda, ma sta di fatto che pone sul mercato tutto o parte del suo corpo e ricava un...
Nella cultura orientale, si fa spesso riferimento alla "morte dell'ego" in ambito spirituale. Quando il risvegliato realizza sé stesso, l'ego muore, si dissolve. Questo potrebbe fare pensare a un'azione violenta contro l'ego, soprattutto perché è l'ego stesso a ribellarsi man mano che ci addentriamo in noi stessi. Ma è veramente così? Voglio raccontarvi un pezzo della mia infanzia: sono la maggiore di due figli, la responsabile per antonomasia. Giacché i miei non hanno mai navigato...
Siamo in tempo di Avvento, momento di preparazione al Natale. Dopo un lungo Novembre di silenzio e ritiro in religiosa introspezione, ci si predispone ad accogliere la luce che squarcia le tenebre, luce incarnata in Gesù bambino. La notte è ancora lunga, il buio ricopre la terra e il freddo è ormai di casa. Si sta bene in casa, si sta bene raccolti in sé stessi. Questo periodo, se ben trascorso, è stato fecondo per aprirsi alla nascita. Non è un caso se, proprio a Dicembre, si celebrano due...
C'è una famosa storia sul post-mortem di Buddha. Si dice che Buddha, in procinto di ascendere al Nirvana, vi abbia rinunciato, dando questa motivazione: "Finché non si sarà risvegliato anche l'ultimo filo d'erba, io non entrerò nel Nirvana". Questa scelta è significativa, oltre che molto nobile. Buddha, infatti, tramite questa intuizione, ha insegnato la Compassione. La compassione buddhista, questa attenzione all'altro, ricorre in molte altre immagini della cultura buddhista. Prendiamo ad...
Tante volte si sente l'espressione "segui il tuo cuore", specialmente in riferimento a scelte d'impulso, irrazionali, dettate dai pruriti del momento. Ma cosa è il cuore? Dove si trova il cuore dell'essere umano? E quale differenza v'è tra il cuore e la mente? Cresciuti a pane e individualismo, nella nostra mente scorrono le immagini delle commedie romantiche, in cui la scena tipica è: lui sta con lei, poi incontra un'altra donna e butta all'aria la relazione precedente per stare con "la...
I sogni notturni mi hanno portato, attraverso una catena di ricerche, a imbattermi in un meraviglioso film d'animazione di cui non avevo mai sentito parlare: 'La canzone del mare'. Il film è retto sul mito nordico, nello specifico irlandese, della selkie. La selkie è una donna-foca, ossia una donna la cui natura fondamentale è animale e, per questo, non deve mai perdere il suo manto da foca, che le consente di abbandonare la pelle umana per tornare alle origini acquatiche. Se il manto le...
I miei occhi chiusi hanno osservato l'immenso spazio che mi abita e vi hanno trovato acqua che scorre. In quell'acqua c'era mio padre, c'era mia madre, c'erano mio fratello e la sua fidanzata, il mio compagno, i miei nonni, i miei parenti, i miei amici, i miei maestri, il mio sangha, il mio cammino, il mio corpo, i miei stessi occhi chiusi, il mio respiro, la mia vita, la mia morte, c'erano gli anni passati, il momento presente, il mio avvenire e la sua inconsistenza, le mie gioie, i miei...
Non ho potuto fare a meno di notare la ripresa del tema del viaggio in ambito artistico, con la figura di Odisseo che è riemersa dal passato mitico e sembra essere l'archetipo dell'uomo degli ultimi tempi. Ricordo che Recalcati, prima di divenire uno psico-showman della Rai, diede un'acuta definizione dell'attuale generazione: la generazione Telemaco. Telemaco cresce senza un padre, quindi senza colui che può farsi incarnazione della Legge. In assenza di Odisseo, la sua casa viene infatti...
Per i romani, oggi era l'ultimo giorno del Mundus Patet, il varco che rendeva accessibile il mondo dei vivi a quello dei morti. In questi giorni, i romani sospendevano tutte le attività che non erano necessarie, nel timore che gli spiriti dei morti potessero giocare loro brutti scherzi. Oggi rifuggiamo il rapporto con la morte e i nostri morti e a Novembre, mese dei morti per eccellenza, si guarda cinicamente già al Natale, coi supermercati e i discount che si riempiono di decorazioni e...
Intervista a Roberto Pecchioli: Chesterton e la necessità di uomini buoni Prendetevi un'oretta, cliccate sul link qua sopra e ascoltate questa straordinaria intervista a Roberto Pecchioli a opera del canale youtube Lo Specchio Vuoto, erede del Decimo Toro e continuatore della sua opera di divulgazione. Troverete interessanti citazioni di Chesterton, Fromm e Steven Hawking, inserite in un'analisi lucida e puntuale della società e del tempo che ci troviamo a vivere, società e tempo...
Si sale e ci si inoltra, quando dal confine ci si sposta nell'entroterra, in cui il freddo è secco e arriva prima, il profumo è quello autentico dell'autunno e si passano le giornate a mangiare castagne, a sonnecchiare e a ammorbidirsi intorno al fuoco, sempre acceso, scoppiettante e alto o in agguato, in apparenza sopito, nelle braci intermittenti. Il ceppo si fa testimone di un sacrificio di legna, per attizzarlo; lui si consuma piano, piano, nonno del camino. Ci si dimentica del tempo...
La bruma m'impasta le ciglia Nel sentiero verso la vigna Su me il cappello d'infanzia Calca la fronte cupa e china Prostrata alla terra umida Di pioggia dei morti È notte e mattino insieme Quando andavamo insieme alla vigna Ed era ancora primavera E tu mi indicavi gli ulivi, i meli, i peri Promesse di melagrane e fichi ancora obliati È notte e mattino insieme Nel sogno della memoria Il messo celeste arriva e ha forma Di girifalco Di bianco chiazzato di nero E occhi commossi di bimbo...
A Novembre il corpo riposa, s'accompagna ai morti e al loro silenzio, ma stando in attesa. Novembre è la nebbia fosca e fluttuante, l'odore di pioggia imminente, il sonno che coglie, alle cinque, le palpebre pronte al ristoro. È caldo del ventre materno, di casa d'infanzia, è giaciglio di infinite morbidezze. Novembre è intimità con se stessi, è il mese che riporta alla meditazione, all'interiorità, al contatto con la parte più profonda di sé. C'è bellezza nel silenzio che si incontra al...
La notte cala in fretta, l'aria è più fredda (sì, anche a dispetto delle temperature di quest'anno!), per strada si vedono bambini mascherati, lo sguardo spigoloso delle zucche occhieggia dalle vetrine e nero e arancione sono i colori dominanti: è la notte di Halloween. Mentre io passeggio per strada come una bimba a Natale, intaglio la zucca e mi concedo un dolce a tema, il dibattito sul web si accende della solita polemica annuale: Halloween sì o Halloween no? Sullo sfondo, gli augusti...
La chiocciola non è un animale appariscente, di quelli che popolano i documentari, con un'estetica esaltata dal dinamismo, come quella dei giaguari, o una forza fisica da gorilla. È un piccolo esserino che scivola, lentamente, su un sentiero in apparenza casuale, lasciando solo una tenue striscia di bava come traccia del suo passaggio. Viene presa in considerazione soltanto in cucina e in cosmesi, nessuno bada alla sua esistenza. Anzi, spesso è usata per prendere in giro una persona che...
Non si fa altro che parlare di lei, il primo presidente del Consiglio donna, la pasionaria di destra che è riuscita, a fronte di tanta retorica rosa, a rivestire il secondo ruolo più importante all'interno delle istituzioni: sopra di lei, solo il presidente della Repubblica. La premier Giorgia Meloni, anzi la presidente Meloni, meglio ancora: il presidente Giorgia Meloni, come ha chiesto di essere chiamata. Da alcuni chiamata ancora familiarmente Giorgia, come a volerne ridimensionare la...
Articolo del 28 Agosto 2022: Il 28 Agosto 1814 nasceva Joseph Sheridan Le Fanu, autore della vampira più famosa del panorama letterario: Carmilla. In un periodo come il nostro, in cui si parla di vampiri energetici e narcisisti patologici, Carmilla si configura come l'archetipo che può condensare, in sé, queste due categorie. Al di là dell'aspetto saffico della relazione tra Carmilla e Laura, che non mi interessa trattare, è interessante notare quanto la natura del rapporto che intercorre...
I greci lo sapevano bene: la bellezza genera amore. Nell'aurea schiera divina che popola l'Olimpo, ritroviamo questa corrispondenza in due divinità, Afrodite ed Eros. La prima, la più bella tra le dee, è madre del secondo, dio dell'amore. Ogni giorno facciamo esperienza di questa verità, nell'incontro con un uomo o una donna, nella contemplazione di un'opera d'arte, in una semplice passeggiata in mezzo alla natura. La bellezza emerge e si manifesta in forme svariate e noi ne rimaniamo...
Il 15 Ottobre si è celebrata Santa Teresa d'Avila, mistica cattolica e prima donna dottore della Chiesa, fondatrice di ben sedici monasteri carmelitani, in parte femminili e in parte maschili. La figura della santa è esemplare: a causa del suo sesso era impossibilitata ad apprendere le Sacre Scritture, la cui lettura era vietata alle donne, eppure ci ha lasciato tra le più dense e significative pagine di insegnamenti spirituali. Tutto ciò che Teresa ci ha trasmesso è stato frutto della sua...
Una persona mi ha detto: "Tizia ha iniziato a comportarsi come Sempronia, sta diventando lamentosa, lagnosa". Avendo simpatia per Tizia, le ho spiegato che dipende dall'aver vissuto un'esistenza molto dura. Però poi mi sono chiesta: "Ma, noi, non ci lamentiamo mai?" Spesso sì, lamentarsi è normale, ma in molti non lo mostrano. Il lamento rimane un monologo interiore che alimenta la frustrazione per non riuscire a realizzare completamente i nostri progetti, a portare a termine dei compiti nei...
Articolo scritto intorno all'Equinozio d'Autunno 2022: Le temperature si abbassano, le sere giungono prima e, nell'aria, si sente il profumo del vento che cambia. Stiamo sprofondando lentamente nella stagione fredda e la giornata di ieri ce l'ha ricordato: a livello astronomico, siamo ufficialmente in Autunno. Questo periodo fa emergere nuove esigenze: stare più tempo in casa, conservare il calore, consumare pasti più sostanziosi. Gli animali fanno provviste per il letargo invernale e anche...
Quando si parla del film "Il favoloso mondo di Amélie", immancabilmente si ironizza su quanto la protagonista abbia influenzato negativamente generazioni di giovani donne, inducendole ad assumere la posa della ragazza eccentrica, con la testa tra le nuvole e fondamentalmente stralunata. Una sorta di Luna Lovegood in salsa francese. Sono d'accordo sul fatto che il personaggio di Amélie, così fuori dagli standard femminili classici, possa risultare affascinante e influente, soprattutto per...
Chi mi conosce bene sa che, da qualche tempo, intraprendo un cammino di introspezione. Questa parola può generare diversi intendimenti in chiunque la legga, per cui ci si potrebbe fare l'idea che l'introspezione abbia a che fare con la filosofia o con la riflessione, con la religione, talvolta con l'immaginazione. Ma la pratica introspettiva, che si può declinare in diverse tecniche, non prevede altro che guardarsi dentro, osservare ciò che si muove nella propria interiorità. Ognuno di noi...
La massima fortuna per un uomo medievale era nascere primogenito e figlio di un nobile possidente. Era quindi un destino per pochi, perché le famiglie avevano una media di dieci figli ognuna e l'eredità - tutta, tutta - era solo per il maggiore. Maschio ovviamente. Che fine facevano i figli cadetti? Dovevano tentare la carriera di cavaliere e porsi al servizio di un signore. Costituivano la cosiddetta piccola cavalleria e dovevano dimostrare, tramite il servizio, che erano utili alla...
Come già ho scritto altrove, questo non è un periodo facile per me e questo ha turbato alcune persone a me vicine, persone che sono abituate a vedermi come un punto di riferimento, ma soprattutto con un atteggiamento positivo e mite verso la vita. E questo mi ha riportato a un brano evangelico, uno dei miei preferiti: la cacciata dei mercanti dal tempio. "Andarono intanto a Gerusalemme. Ed entrato nel tempio, si mise a scacciare quelli che vendevano e comperavano nel tempio; rovesciò i...
Quando si parla d'amore, c'è già chi sogghigna, fiero del suo cinismo e impaziente di confutare quella che sembra nient'altro che un'allucinazione a due, un errore di valutazione, un'invenzione poetica per far sembrare meno cruda l'attrazione reciproca tra due persone. La parola amore la ritroviamo nelle riviste di gossip, spesso come etichetta posticcia su quella che si rivela poi essere una vana passioncella; viaggia tra le canzoni, nobilita le poesie, spesso viene banalizzata da entrambe...
La celebre frase di Julius Evola viene oggi sventolata come simbolo di un'idea ben precisa e di aderenza a certi valori. In questi giorni, ho avuto modo di rendermi conto dello sfacelo che ci circonda. Apprendo, tramite la conoscenza di una mia lettrice, che ci sono donne che vorrebbero delegare la maternità a un'incubatrice artificiale per non dover affrontare i dolori del parto. Il matrimonio viene trattato come un reperto obsoleto e abnorme da una Natalia Aspesi che gioisce della...
In questi giorni, ho letto una serie di notizie e commenti a queste che mi hanno portato a riflettere su ciò che noi donne dovremmo avere chiaro: cosa sia la femminilità. Il coro di neofemministe e fauna woke varia griderebbe che la femminilità è un costrutto sociale composto di stereotipi di stampo patriarcale che ci dicono come dovrebbe essere una donna. E che non vanno bene per definire una donna, ma sono ottimi per spingere un ragazzino a cambiare sesso, aggiungo io. Io penso che si...
La donna è notoriamente lunatica, segue cioè le fasi lunari. Sa essere piena e materna, fanciulla in boccio, malinconica e calante, saggia e paziente fino alla fase crescente. Ma tutti sanno che la luna ha un lato oscuro, nascosto, impenetrabile. Talvolta capita che questo lato emerga, che una donna senta che deve farlo venir fuori. È quello della donna "che balla da sola", sotto la luna, la donna-serpente che riprende il contatto con la sua integrità. È quella che la Pinkòla-Estés chiama...
Il mio maestro era solito dire: "Il medico pietoso fa la piaga puzzolente". Significa che un medico che sta attento a non farti male con l'ago nel momento in cui sta cucendo la tua ferita, rischia di non chiuderla bene e, quindi, di far insorgere un'infezione che peggiora la situazione. Spesso, nei rapporti con le persone alle quali vogliamo bene, capita che ci si ritrovi a dover condividere i momenti di crisi, soprattutto nelle relazioni di coppia, in quelle amichevoli o in famiglia...
Chi ha fatto studi classici si ricorderà del mito dell'Androgino: in origine, l'essere umano era maschio e femmina insieme, poi Zeus separa questo essere in due parti, condannate a sentire l'una il bisogno dell'altra e a cercarsi per tutta la vita, fino a una ritrovata unione. Ancora oggi, noi ultimi romantici usiamo l'espressione poetica "la mia metà" per definire il nostro compagno o la nostra compagna e questa riflette l'idea, ancora diffusa a livello inconscio, che si sia incompleti...
Vogliono essere legittimati a sopprimerlo, ad abusarlo, ad usarlo come merce di scambio nel traffico umano o nelle cause di divorzio, vogliono che senta, pensi, si indigni o si interessi come un adulto, lo vogliono abile, talentuoso, indaco, prodigio tra tutti, vogliono che redima i fallimenti personali e acquisisca le ambizioni altrui, lo vogliono fluido, aperto, saggio, capace di guidare più che di essere guidato. Non deve piangere, chiedere attenzioni, aspettarsi una famiglia normale, un...

Post Patrioti

Dimmi che sei di Destra senza dirmi che sei di Destra:

Voto PD -correnti minori e alleati inclusi-.
Lo "stupefacente" pagliaccetto ucraino, al quale noi continuiamo a mandare armi e soldi, nell'ennessima botta di "capo supremo del mondo" vuole vietare la Chiesa ortodossa russa in Ucraina...
E quelli che in Italia lo sostengono sono gli stessi che ti chiamano razzista perché si vuole tenere sotto controllo moschee e altro...
Non è meraviglioso tutto questo?
IL RIGETTO DELLA CORTE COSTITUZIONALE

Da ieri si fa un grande dibattere sulla pronuncia della Corte Costituzionale.
Vorrei intanto segnalare che il comunicato di ieri non è il testo con le motivazioni della pronuncia, e che non si tratta di sentenza di legittimità.
Nel comunicato appare chiaramente che la CORTE ha RIGETTATO le domande poste e dunque non è entrata nel merito e non ha pronunciato alcun giudizio.
Vediamo di capire cos'è un RIGETTO e i vari diti di rigetto.

Le sentenze di rigetto, dalle scarne indicazioni normative si deduce che il mancato accoglimento della questione non ha effetti erga omnes, ma inter partes, o meglio produce conseguenze giuridiche vincolanti il solo giudice a quo, il quale, non potendo impugnare la decisione della Corte, non può ovviamente riproporre, nello stesso processo ed in quella stessa fase del giudizio, l’identica questione già respinta dalla Corte. Se lo facesse, la Corte la respingerebbe con una pronuncia di inammissibilità. (cit. Altalex)

Nelle sentenze interpretative di rigetto, la Corte dichiara la non fondatezza della questione in quanto dalla disposizione impugnata si deduca un’interpretazione normativa diversa da quella desunta dal giudice a quo, e comunque un’interpretazione che la Corte ritiene conforme alla Costituzione, e che è indicata nella motivazione della stessa sentenza (ed alla quale in genere fa rinvio il dispositivo; cfr. Corte cost. 11/1965). Talora la Corte tende a rafforzare le proprie pronunce interpretative di rigetto, utilizzando l’interpretazione prevalente nella giurisprudenza (c.d. diritto vivente), e correggendo in tal senso l’interpretazione divergente fornita dal giudice a quo (c.d. sentenze correttive; cfr. Corte cost. 202/1985).
Altre volte, non sussistendo ancora un’interpretazione giurisprudenziale diffusa, la Corte elabora un’interpretazione mediante la quale appare possibile adeguare il dettato legislativo alla volontà della Costituzione (c.d. sentenze adeguatrici; cfr. Corte cost. 44/1978). Oppure, quando appare necessaria una modifica della disciplina legislativa per riportare la legge a Costituzione, la Corte può includere nelle sue sentenze di rigetto, anche in quelle interpretative, un monito rivolto al legislatore, invitandolo ad intervenire (c.d. sentenze monitorie; cfr. Corte cost. 431/1987), talora indicandogli anche i criteri da seguire (c.d. sentenze decalogo; cfr. Corte cost. 225/1977), talvolta rilevando che la pronuncia di rigetto è condizionata alla transitorietà della disciplina in vigore (c.d. sentenze di legittimità provvisoria; cfr. Corte cost. 67/1974).
Non è raro, poi, che le sentenze interpretative di rigetto costituiscano una prima forma di pronuncia della Corte costituzionale; qualora l’interpretazione giurisprudenziale si mantenga distante da quella considerata dalla Corte come conforme a Costituzione, oppure quando il legislatore, anche ripetutamente sollecitato, non intervenga, la Corte può ribaltare la tipologia di sentenza, ed adottare una sentenza di accoglimento, anche interpretativa (c.d. tecnica della doppia pronuncia; cfr. Corte cost. 42 e 44/1961 e poi 93/1965). (cit. Altalex)

Per valutare di che tipo sia il RIGETTO della Corte dovremo aspettare il deposito della sentenza vera e propria e delle motivazioni in essa espresse.
Ma già da ora possiamo dire che il giudizio di legittimità non è stato emesso e che pertanto potranno in futuro essere presentate richieste di esamina di legittimità in via incidentale, purchè naturalmente non siano poste nello stesso modo e con medesime argomentazioni.
Dunque sentenza della Consulta "cerchiobottista" come mi aspettavo.... respinte le richiexte di legittimità.
In sostanza non hanno deciso nulla, hanno solo repsinto le domande e non hanno deciso niente. Non vi è giudizio di legittimità.
Una Consulta di Ponzio Pilato, per non dire altro.
Pedofilia by Balenciaga. Criminali loro, ancora più criminali i genitori che prostituiscono l'innocenza dei loro bambini.
IMG-20221201-WA0016.jpg IMG-20221201-WA0018.jpg

Media

Alto