Blog entries on La Grande Italia

Notizie

Pubblicità

Il titolo è volutamente generalizzante perché naturalmente la sinistra non ha l'esclusiva delle cattive persone. Anzi, per conto mio, non solo tra le migliori persone che io abbia conosciuto nella mia vita - gente che c'è stata nei tanti momenti NO della mia vita - c'è gente che ha militato nella sinistra più o meno al caviale, non solo diverse delusioni le ho avute proprio nell'area incarnata oggi dal dissenso (dove nove volte su dieci le persone che vi sembrano compagni di lotta, in realtà...
Nell'ultimo periodo, stanno facendo furore le notizie sul fenomeno Onlyfans. È tutto un pullulare di giovani donne (e recentemente anche un ragazzo) che raccontano, entusiaste, di aver lasciato dei lavori più o meno redditizi per dedicarsi, a tempo pieno, alla prostituzione online. Qualcuna obietterà che si limita a caricare foto di specifiche parti del corpo, come i piedi; altre in cui non è totalmente nuda, ma sta di fatto che pone sul mercato tutto o parte del suo corpo e ricava un...
Pelé ricoverato in reparto cure palliative. Più che la morte di un altro campione, si teme qualcosa di molto più devastante: l'ennesima vignetta di Natangelo. Aboubakar Soumahoro, indagate le coop dei parenti. Ha dimostrato di essere un politico di...razza. Giorgia Meloni difende la manovra: "E' utile all'Italia". Forza, Fratelli o Viva? PD, Bonaccini si candida a segretario: “Riprendiamoci il centrosinistra". E tutt' chell che è 'o nuost. Bonaccini: "La rottamazione era un tema serio"...
Io perdo tempo a vergare mediocri catilinarie contro la peggiore Italia, ma diciamo la verità, la Germania non se la passa affatto meglio. Il Novecento è stato per i tedeschi quello che l’Ottocento è stato per i cinesi: il secolo delle umiliazioni. La nazione che faceva tremare il mondo ha perduto due guerre mondiali e l’indipendenza Politica. La Germania è molto più debole di quanto sembri. Gli angloamericani possono spegnere la rinomata locomotiva del continente in qualsiasi momento, anche...
Apprendo solo ora che è morta Christine McVie, tastierista dei FLEETWOOD MAC, uno dei miei gruppi preferiti da sempre. Christine fu una delle menti di questo meraviglioso progetto musicale che credo molti di voi conoscano, almeno per le meravigliose voci di Lindsay Buckingham e Stevie Nicks. L'Arte e la Bellezza continuano ad abbandonare questo Mondo, pieno invece di vecchie cariatidi che continuano a infettarci col loro squallore e degrado culturale.
Condurre una lotta al mainstream non significa soltanto combattere le fesserie di regime ma anche quelle del dissenso, connesse col potere. Difatti, il mainstream, su qualsiasi tema, giornalmente contrappone due masse in una sanguinosa lite a somma zero dove le due parti, più nemiche di prima, alla fine ne sanno meno di prima. E dal momento che da una premessa falsa si può arrivare a qualsiasi conclusione, per chiarire la cosa è bene smontare la falsità della premessa. Il contante è uno dei...
Nella cultura orientale, si fa spesso riferimento alla "morte dell'ego" in ambito spirituale. Quando il risvegliato realizza sé stesso, l'ego muore, si dissolve. Questo potrebbe fare pensare a un'azione violenta contro l'ego, soprattutto perché è l'ego stesso a ribellarsi man mano che ci addentriamo in noi stessi. Ma è veramente così? Voglio raccontarvi un pezzo della mia infanzia: sono la maggiore di due figli, la responsabile per antonomasia. Giacché i miei non hanno mai navigato...
Il 2 dicembre 1932, esattamente novant'anni fa, nasceva Sergio Bonelli, l'uomo che assieme al padre Gianluigi è diventato l'emblema assoluto del fumetto popolare italiano. Da Tex a Zagor (ideato da Sergio Bonelli con lo pesudonimo di Guido Nolitta), da Mister No a Martin Mystere, da Dylan Dog a Nathan Never, la Bonelli Editore ha costruito un vero e proprio Universo di Eroi non inferiore a quello delle americane Marvel e DC. Ed effettivamente, dalla scomparsa di Sergio, la Casa sta facendo...
La Grande Italia è un progetto che nasce con uno scopo: unire i punti. Questo parte da una lettura delle cose che superi il singolo fatto e si concentri sul generale. Questo è l'approccio che non ho condiviso ieri in merito alla sentenza della Consulta dove terrorismo psicologico e rassicurazionismo si sono mescolate, dando luogo ad una serie di discussioni dottrinali, sicuramente anche corrette dal punto di vista formale - no, la corte non ha decretato l'obbligo vaccinale, ha "solo" trovato...

Uno

Odio tutti i messaggi,” buongiorno, buonasera, buona notte”. Mi da fastidio tutto ciò, che avviene automaticamente nei cervelli delle persone, come i saluti o gli auguri a star o esaltazioni, di personaggi per motivi campanilistici. Io sono siciliano, e mi sta sul cazzo Fiorello e famiglia, allora tutti a dire, la solita invidia, di un conterraneo che non si è realizzato, sarà questo, sarà anche che viene esaltato il nulla, che talvolta mischiato col niente, crea scalpore. Io vedo dei...
(Ricky Gervais, comico e presentatore britannico, dice cose sacrosante sulla comicità e sui problemi della censura buonista nella società USA di questi ultimi anni) "Le persone stupide trattano le battute sulle cose brutte con lo stesso timore e disgusto con cui le persone intelligenti trattano le cose davvero brutte. E le due cose non sono collegate. L'umorismo serve proprio a questo. Per farci superare le cose brutte. E' esattamente così che si è evoluto l'umorismo, per farci superare le...
A cosa serve la frenesia vaccinista? Perché inviare armi in Ucraina a costo di svuotare gli arsenali dei paesi NATO per poi riempirli successivamente con un piano di riarmo? Qual é lo scopo della speculazione energetica? C'è una risposta generale: l'Impero ha bisogno di quattrini e li rastrella come meglio sa. Ci sono anche tre risposte particolari: 1) Tramite i vaccini, l'Impero riesce a irregimentare la popolazione europea e ci guadagna; 2) Tramite l'invio di armamenti combatte una guerra...
Ne "Lo scontro delle civiltà" sono rimasto colpito da questo passaggio: "La tesi oggigiorno invalsa secondo cui la diffusione a livello mondiale della cultura pop e dei beni di consumo rappresenti il trionfo della civiltà occidentale svilisce la cultura occidentale. L'essenza della civiltà occidentale è la Magna Carta, non il «Big Mac» (...) In qualche parte del Medio Oriente potrebbe benissimo esserci un gruppetto di ragazzi che indossa jeans, beve Coca-Cola, ascolta musica rap e tra una...
(FORT APACHE ospiterà anche interventi di amici autori e giornalisti su temi "scottanti" inerenti Cultura, Politica e Attualità. Oggi tocca allo scrittore Luigi Condor Ercolani) Nella sua ultima fatica letteraria, "Suicidio occidentale", il fu comunista Federico Rampini prende le distanze da ideologia woke, cancel culture e menate varie. L'ormai ventennale corrispondente dagli USA per Repubblica ammonisce che l'operazione di precipitoso sotterramento che l'Occidente sta attuando nei...
Israele può piacere e non piacere (a me onestamente, piace) ma rappresenta il punto di riferimento di ogni sovranista che si rispetti, che lotti o per recuperare una patria perduta o per costruirsene una nuova. Epicentro della storia di questa piccola-grande nazione è il sionismo, ideologia politica e religiosa che, nata verso la fine dell'Ottocento, è l'incrocio tra la fioritura di una corrente postilluministica e la reazione all'antisemitismo imperante nell'Ottocento attorno al quale si è...
Invece di polemizzare con Goldrake, cerchiamo di far parlare i bambini di Goldrake, questa specie di Ercole moderno. Il vecchio Ercole era metà uomo e metà Dio, questo in pratica è metà uomo e metà macchina spaziale, ma è lo stesso, ogni volta ha una grande impresa da affrontare, l'affronta e la supera. Cosa c'è di moralmente degenere rispetto ai miti di Ercole? (Gianni Rodari, su "Rinascita", 1980)
Siamo in tempo di Avvento, momento di preparazione al Natale. Dopo un lungo Novembre di silenzio e ritiro in religiosa introspezione, ci si predispone ad accogliere la luce che squarcia le tenebre, luce incarnata in Gesù bambino. La notte è ancora lunga, il buio ricopre la terra e il freddo è ormai di casa. Si sta bene in casa, si sta bene raccolti in sé stessi. Questo periodo, se ben trascorso, è stato fecondo per aprirsi alla nascita. Non è un caso se, proprio a Dicembre, si celebrano due...
Oggi, con gli amici del Canale Culturaitalia su Clubhouse, abbiamo rievocato uno straordinario film che ha letteralmente forgiato il "sense of wonder" di tanti di noi: RITORNO AL FUTURO (1985) Un cast azzeccatissimo (il duo Michael J.Fox/Christopher Lloyd), una colonna sonora memorabile, il ritratto di una società americana con molti degli stereotipi che conosciamo, ma che tuttavia non pareva il manicomio che è diventata adesso. Anzi. La storia semplice di un ragazzo ordinario che può...
Scherzi a parte, ma nemmeno tanto, avete riflettuto su come, con la scusa del "sessismo" e del "patriarcato", il corpo femminile ad Hollywood è sempre più coperto/intabarrato/mortificato proprio come vorrebbero certi regimi mediorientali con cui facciamo affari e organizziamo pure i mondiali di calcio? Prendiamo ancora una volta per esempio i personaggi dei fumetti Marvel trasposti al cinema dai Disney Studios. Guardate la Wanda Maximoff degli "Avengers", per magia (è il caso di dirlo...

Profile Post

Dimmi che sei di Destra senza dirmi che sei di Destra:

Voto PD -correnti minori e alleati inclusi-.
Lo "stupefacente" pagliaccetto ucraino, al quale noi continuiamo a mandare armi e soldi, nell'ennessima botta di "capo supremo del mondo" vuole vietare la Chiesa ortodossa russa in Ucraina...
E quelli che in Italia lo sostengono sono gli stessi che ti chiamano razzista perché si vuole tenere sotto controllo moschee e altro...
Non è meraviglioso tutto questo?
IL RIGETTO DELLA CORTE COSTITUZIONALE

Da ieri si fa un grande dibattere sulla pronuncia della Corte Costituzionale.
Vorrei intanto segnalare che il comunicato di ieri non è il testo con le motivazioni della pronuncia, e che non si tratta di sentenza di legittimità.
Nel comunicato appare chiaramente che la CORTE ha RIGETTATO le domande poste e dunque non è entrata nel merito e non ha pronunciato alcun giudizio.
Vediamo di capire cos'è un RIGETTO e i vari diti di rigetto.

Le sentenze di rigetto, dalle scarne indicazioni normative si deduce che il mancato accoglimento della questione non ha effetti erga omnes, ma inter partes, o meglio produce conseguenze giuridiche vincolanti il solo giudice a quo, il quale, non potendo impugnare la decisione della Corte, non può ovviamente riproporre, nello stesso processo ed in quella stessa fase del giudizio, l’identica questione già respinta dalla Corte. Se lo facesse, la Corte la respingerebbe con una pronuncia di inammissibilità. (cit. Altalex)

Nelle sentenze interpretative di rigetto, la Corte dichiara la non fondatezza della questione in quanto dalla disposizione impugnata si deduca un’interpretazione normativa diversa da quella desunta dal giudice a quo, e comunque un’interpretazione che la Corte ritiene conforme alla Costituzione, e che è indicata nella motivazione della stessa sentenza (ed alla quale in genere fa rinvio il dispositivo; cfr. Corte cost. 11/1965). Talora la Corte tende a rafforzare le proprie pronunce interpretative di rigetto, utilizzando l’interpretazione prevalente nella giurisprudenza (c.d. diritto vivente), e correggendo in tal senso l’interpretazione divergente fornita dal giudice a quo (c.d. sentenze correttive; cfr. Corte cost. 202/1985).
Altre volte, non sussistendo ancora un’interpretazione giurisprudenziale diffusa, la Corte elabora un’interpretazione mediante la quale appare possibile adeguare il dettato legislativo alla volontà della Costituzione (c.d. sentenze adeguatrici; cfr. Corte cost. 44/1978). Oppure, quando appare necessaria una modifica della disciplina legislativa per riportare la legge a Costituzione, la Corte può includere nelle sue sentenze di rigetto, anche in quelle interpretative, un monito rivolto al legislatore, invitandolo ad intervenire (c.d. sentenze monitorie; cfr. Corte cost. 431/1987), talora indicandogli anche i criteri da seguire (c.d. sentenze decalogo; cfr. Corte cost. 225/1977), talvolta rilevando che la pronuncia di rigetto è condizionata alla transitorietà della disciplina in vigore (c.d. sentenze di legittimità provvisoria; cfr. Corte cost. 67/1974).
Non è raro, poi, che le sentenze interpretative di rigetto costituiscano una prima forma di pronuncia della Corte costituzionale; qualora l’interpretazione giurisprudenziale si mantenga distante da quella considerata dalla Corte come conforme a Costituzione, oppure quando il legislatore, anche ripetutamente sollecitato, non intervenga, la Corte può ribaltare la tipologia di sentenza, ed adottare una sentenza di accoglimento, anche interpretativa (c.d. tecnica della doppia pronuncia; cfr. Corte cost. 42 e 44/1961 e poi 93/1965). (cit. Altalex)

Per valutare di che tipo sia il RIGETTO della Corte dovremo aspettare il deposito della sentenza vera e propria e delle motivazioni in essa espresse.
Ma già da ora possiamo dire che il giudizio di legittimità non è stato emesso e che pertanto potranno in futuro essere presentate richieste di esamina di legittimità in via incidentale, purchè naturalmente non siano poste nello stesso modo e con medesime argomentazioni.
Dunque sentenza della Consulta "cerchiobottista" come mi aspettavo.... respinte le richiexte di legittimità.
In sostanza non hanno deciso nulla, hanno solo repsinto le domande e non hanno deciso niente. Non vi è giudizio di legittimità.
Una Consulta di Ponzio Pilato, per non dire altro.
Pedofilia by Balenciaga. Criminali loro, ancora più criminali i genitori che prostituiscono l'innocenza dei loro bambini.
IMG-20221201-WA0016.jpg IMG-20221201-WA0018.jpg

Media

Media

Alto