FORT APACHE - Appunti di Resistenza Pop

Ciao! Giuseppe Cozzolino ti ha invitato ad iscriverti da noi. Per favore clicca questo link qui per registrarti
Apprendo solo ora che è morta Christine McVie, tastierista dei FLEETWOOD MAC, uno dei miei gruppi preferiti da sempre. Christine fu una delle menti di questo meraviglioso progetto musicale che credo molti di voi conoscano, almeno per le meravigliose voci di Lindsay Buckingham e Stevie Nicks. L'Arte e la Bellezza continuano ad abbandonare questo Mondo, pieno invece di vecchie cariatidi che continuano a infettarci col loro squallore e degrado culturale.
Il 2 dicembre 1932, esattamente novant'anni fa, nasceva Sergio Bonelli, l'uomo che assieme al padre Gianluigi è diventato l'emblema assoluto del fumetto popolare italiano. Da Tex a Zagor (ideato da Sergio Bonelli con lo pesudonimo di Guido Nolitta), da Mister No a Martin Mystere, da Dylan Dog a Nathan Never, la Bonelli Editore ha costruito un vero e proprio Universo di Eroi non inferiore a quello delle americane Marvel e DC. Ed effettivamente, dalla scomparsa di Sergio, la Casa sta facendo...
(Ricky Gervais, comico e presentatore britannico, dice cose sacrosante sulla comicità e sui problemi della censura buonista nella società USA di questi ultimi anni) "Le persone stupide trattano le battute sulle cose brutte con lo stesso timore e disgusto con cui le persone intelligenti trattano le cose davvero brutte. E le due cose non sono collegate. L'umorismo serve proprio a questo. Per farci superare le cose brutte. E' esattamente così che si è evoluto l'umorismo, per farci superare le...
(FORT APACHE ospiterà anche interventi di amici autori e giornalisti su temi "scottanti" inerenti Cultura, Politica e Attualità. Oggi tocca allo scrittore Luigi Condor Ercolani) Nella sua ultima fatica letteraria, "Suicidio occidentale", il fu comunista Federico Rampini prende le distanze da ideologia woke, cancel culture e menate varie. L'ormai ventennale corrispondente dagli USA per Repubblica ammonisce che l'operazione di precipitoso sotterramento che l'Occidente sta attuando nei...
Invece di polemizzare con Goldrake, cerchiamo di far parlare i bambini di Goldrake, questa specie di Ercole moderno. Il vecchio Ercole era metà uomo e metà Dio, questo in pratica è metà uomo e metà macchina spaziale, ma è lo stesso, ogni volta ha una grande impresa da affrontare, l'affronta e la supera. Cosa c'è di moralmente degenere rispetto ai miti di Ercole? (Gianni Rodari, su "Rinascita", 1980)
Oggi, con gli amici del Canale Culturaitalia su Clubhouse, abbiamo rievocato uno straordinario film che ha letteralmente forgiato il "sense of wonder" di tanti di noi: RITORNO AL FUTURO (1985) Un cast azzeccatissimo (il duo Michael J.Fox/Christopher Lloyd), una colonna sonora memorabile, il ritratto di una società americana con molti degli stereotipi che conosciamo, ma che tuttavia non pareva il manicomio che è diventata adesso. Anzi. La storia semplice di un ragazzo ordinario che può...
Scherzi a parte, ma nemmeno tanto, avete riflettuto su come, con la scusa del "sessismo" e del "patriarcato", il corpo femminile ad Hollywood è sempre più coperto/intabarrato/mortificato proprio come vorrebbero certi regimi mediorientali con cui facciamo affari e organizziamo pure i mondiali di calcio? Prendiamo ancora una volta per esempio i personaggi dei fumetti Marvel trasposti al cinema dai Disney Studios. Guardate la Wanda Maximoff degli "Avengers", per magia (è il caso di dirlo...
Per la serie "La Madre dei Cretini è sempre Incinta"... Su una Pagina FB di Fumetti viene presentato un nostro progetto, DOTTOR MACISTE, incentrato su un Eroe che agisce sullo sfondo dell'Italia e del Mondo degli Anni 60. E non ti spunta il "fenomeno" che si indigna perché uno dei personaggi secondari si chiama come un celebre storico delle religioni (Pio Filippani Ronconi) con dei trascorsi politici però dichiaratamente "di destra"?!? Noi manco ci avevamo pensato in realtà. Apprezzavamo...
A Sinistra, quello che Hollywood vuol farci credere oggigiorno sia una Valchiria Norrena. A Destra la Verità che conoscevano tutti prima che il Mondo impazzisse una decina di anni fa circa...
Di recente, nel corso delle mie incursioni e ricerche sulla storia del cinema, mi sono imbattuto in un numero sempre più crescente di articoli e rivelazioni su celebri attori e registi, resisi colpevoli di abusi ed eccessi di ogni sorta, in particolar modo di molestie e veri e propri stupri nei confronti di colleghe attrici e non solo. Ad esempio il caso della famosa Nathalie Wood, una vita finita tra l'altro tragicamente, che sarebbe stata violentata a 16 anni nel corso di un provino...
27 Novembre 1940... Nascita di "Dragon" Bruce Lee. "Nessun metodo come metodo, nessun limite come limite.”
Un personaggio immortale, l'emblema del Pensiero logico-deduttivo che prevale contro il Caos e l'Irrazionalità (sebbene il suo autore, Sir Arthur Conan Doyle, fosse un fervente spiritista). Qui riportiamo i 10 migliori interpreti per il Grande Schermo. Ma sarebbe giusto ricordare anche i numerosi interpreti televisivi: da Jeremy Brett a Benedict Cumberbatch, per finire col nostro Nando Gazzolo. Magari ci torneremo in un prossimo post.
- Milo Manara si indigna e minaccia azioni legali perchè Elon Musk ha usato una sua illustrazione senza chiedergli il permesso (come un milione di altri utenti sui social). - Gli attori di "The Lost Boys" confermano la lettura omoerotica del film girato negli anni 80 da Joel Schumacher. - L'attore Jonathan Le Quan difende "Indiana Jones e il Tempio Maledetto" dalle accuse di razzismo sul web. - Continuano le sceneggiate di atleti e dirigenti sportivi occidentali costretti, pistola alla...
[...] Scoprì che gli riusciva facile parlare con lei, e ne fu sorpreso. Generalmente con le donne era insieme taciturno e appassionato. I lunghi preamboli della seduzione lo annoiavano quasi quanto il successivo fastidio dello sbrogliamento. C'era qualcosa di disgustoso nell'immancabile traiettoria di ogni relazione. La parabola convenzionale – l'attrazione, le mani che si sfiorano, il bacio, il bacio appassionato, i corpi che si sentono, il culmine a letto, e poi ancora letto, poi meno...
Sir Alfred aveva compreso tutto della natura umana e del desiderio del pubblico di provare "emozioni forti" ma con sadica raffinatezza. Il suo Cinema è un perenne inno al tema "uomini ordinari in circostanze straordinarie" e "chiunque di noi reca un germe di Oscurità dentro di sé "...
10 SAGHE/SERIE CINEMATOGRAFICHE DELLA HOLLYWOOD "IN BIANCO E NERO": 1- Lo SHERLOCK HOLMES di Basil Rathbone 2- Il TARZAN di Johnny Weismuller 3- NICK & NORA CHARLES di William Powell & Myrna Loy 4- Il FRANKENSTEIN di Boris Karloff 5- L'UOMO LUPO di Lon Chaney jr 6- Il DRACULA di Bela Lugosi/John Carradine 7- Il CHARLIE CHAN di Warner Holand 8- Il FLASH GORDON di Buster Crabbe 9- Il MISTER MOTO di Peter Lorre 10- La MUMMIA di Boris Karloff/Lon Chaney jr Altri tempi, altri Eroi e altri...
Ma non era più sano e più democratico quando Christopher Lee poteva interpretare un signore del crimine cinese o un sacerdote egizio, Orson Welles tingersi la faccia per fare Otello, Yul Brynner fare il Re del Siam e Susan Hayward una principessa tartara? Non c'era più "libertà" allora, quando il talento e la popolarità contavano su tutto il resto? Mi si dirà: ma allora tanti attori di altre etnie erano esclusi da tutto, anche da ruoli che avrebbero potuto ricoprire. Ok, era sbagliato ma la...
Le meravigliose storie di O.Henry presentate da John Steinbeck e trasposte sullo schermo da alcuni "pesi massimi" della Hollywood degli Anni 50. Immensi interpreti come Charles Laughton e divi/dive ai loro primissimi passi come Marilyn Monroe e Richard Widmark, diretti da giganti come Hathaway od Hawks Tanti talenti al servizio di racconti magici e al tempo stesso umani, troppo umani. Altro fondamentale consiglio di (re)visione
Inauguro stasera una serie di consigli di rivisitazione di classici del cinema popolare, emblema di un modo diverso di fare intrattenimento sia negli USA che nel resto del Mondo. Comincio con PER PIACERE NON SALVARMI PIU' LA VITA (1984) di Richard Benjamin, commedia gialla stile Anni 30, con l'eccezionale duo Clint Eastwood/Burt Reynolds. Gangsters spietati, Investigatori sbruffoni, Detective tutto d'un pezzo. Scazzottate e sparatorie a grandissima richiesta. Cosa pretendere di più?
Oggi alle 18.30 vi aspetto su Clubhouse (canale Culturaitalia) per parlare di una pietra miliare della Fantascienza Televisiva: SPAZIO 1999 ;) https://www.clubhouse.com/event/M4rK66JA?utm_medium=ch_event&utm_campaign=qhv2EsGYP5Vh9irjeVn1oA-459580
Da ilQuotidiano.net del 2021 <<Nei primi film di James Bond, quelli interpretati da Sean Connery negli anni Sessanta, l’agente segreto al servizio di Sua Maestà britannica era "sostanzialmente uno stupratore". Così parlò Cary Fukunaga, il regista della 25esima pellicola della serie, dal titolo 'No Time To Die', che sta per uscire nelle sale. "Come quando in 007, Operazione Tuono – continua Fukunaga, intervistato da Hollywood Reporter – Bond bacia a forza un’infermiera o quando la ricatta...
La signora Nnedi Okarofor, pluripremiata scrittrice fantasy nigeriana con cittadinanza statunitense (ma guarda un pò) è stata una degli artefici della campagna per la rimozione dell'immagine di Howard Phillips Lovecraft dai premi World Fantasy Award avvenuta nel 2015. Indovinate perchè? Per delle sue affermazioni "razziste" contenute in una poesia. Questa storia mi è tornata in mente mentre guardavo il trailer del film "Gli Stati Uniti contro Billie Holliday", che rievoca le...
Apriamo una nuova Finestra, stavolta sul nostro passato produttivo. Non so come descrivere la mia profonda disperazione quando osservo il livello di banalità e pressapochismo di tanta nostra produzione di fiction contemporanea. Idem per la recitazione di attori presunti tali che non riesce minimamente a creare empatia o partecipazione ai personaggi che interpretano. Eppure eravamo il Paese degli Sceneggiati, in un mondo decisamente meno complicato di quello attuale ma assai più basato su...
"Pensa alla grande, sii ottimista! Non dare mai segni di debolezza, mira sempre dritto alla gola. Compra a poco e vendi a molto. La paura è un problema che non ti riguarda! Nessuna esperienza precedente può averti preparato per assistere alla carneficina a cui assisterai fra poco. La finale di baseball, le Olimpiadi, quella tensione era niente al confronto! In questo palazzo uccidi o vieni ucciso, in trincea non si fanno amici e non si prendono prigionieri! Tu entri avendo mezzo milione in...
Più leggo le recensioni di "Wakanda Forever", l'ultimo film prodotto è distribuito dalla Marvel, più mi convinco che compito di questo Blog (fra i tanti) dovrà essere quello di invitare al boicottaggio di qualunque progetto e produzione targata Marvel Studios. Per una semplice ragione: è una compagnia che non ha più alcun interesse - se mai lo ha avuto - a preservare l'eredità originale della casa editrice, ma usa il marchio per vendere piadine spacciandole per pizze napoletane e al tempo...
PROFONDO ROSSO di Dario Argento è un capolavoro del cinema italiano, non solo quello di genere. Tuttavia ha consacrato una tendenza da parte del pubblico ad associare la parola "giallo" esclusivamente a storie di notevole truculenza e sadismo. Eppure esempi di giallo e thriller alternativi a questo filone (ideato in realtà negli Anni Sessanta da quel genio di Mario Bava con "Sei donne per l'assassino"), basati più sulla pura e claustrofobica angoscia e dove la violenza, pur presente, viene...
Ieri... LA TV DEI RAGAZZI, RIN TIN TIN, ZORRO, ATLAS UFO ROBOT, CAPITAN HARLOCK, BIM BUM BAM... Oggi... La serie cinematografica di "Me contro te" è arrivata al QUARTO capitolo. Dalla Generazione Goldrake alla Generazione Ebete.
Luca Guadagnino, dopo "Suspiria" di Argento vorrebbe fare il "remake" pure de LA MUMMIA. In foto, lo sguardo entusiasta del diretto interessato ...
Lo scienziato Morbius rifiuta il mostruoso Id ne "Il Pianeta Proibito" (1956). Lo stregone Gandalf rifiuta il passaggio al Balrog ne "La Compagnia dell'Anello" (2001). Rinnegare, respingere il Male che spesso viene da dentro di noi. Il miglior Cinema Fantastico ce lo insegna da sempre...
Peter Kolosimo avrà pure scritto o inventato cose inesatte (per qualcuno fregnacce) sul versante della Storia dei Misteri e dell'Archeologia Alternativa, ma i suoi libri si divoravano tutti d'un fiato, meglio di un romanzo di Robert Ludlum, Clive Cussler o Stephen King. Anche la lettura di un saggio può essere avvincente quanto quella di un romanzo.
La Nuova Normalità Arcobaleno e TikTokdipendente ha partorito una nuova tipologia di "cittadino perfetto", come questo monumento all'intelligenza/evoluzione umana che si chiama Francesco Intraguglielmo, intervenuto alla Marcia della Pace di Carlo Calenda. Ecco a voi il Pacifista Armato che vuole "distruggere la Russia e la Cina". E chi risponderà mai al suo appello?!?
UNA GRANDE OCCASIONE SPRECATA Con "L'Uomo, la Bestia, la Virtù" (1953) di Steno, il celebre duo produttiva Ponti -De Laurentis ambiva a realizzare una grande produzione internazionale affiancando a Totò due star di prestigio come Orson Welles e Viviane Romance. Il film viene realizzato in Gevacolor, procedimento belga considerato piu' adatto del Ferraniacolor ad un mercato internazionale. All'uscita nelle sale il film purtroppo non raccoglierà grandi consensi e verrà addirittura osteggiato...
Rivedi un film come questo dopo tanto tempo, e ti rendi conto dei passi indietro che questo pianeta ha compiuto anche nella grammatica del cinema. Il cinema di un tempo era fatto di sangue, sudore e lacrime. Per questo si può rivederlo con piacere decine di volte e scoprire ogni volta nuovi dettagli nelle inquadrature, nelle performance degli attori, nella fotografia e nei dialoghi tra i protagonisti. La sofferenza/psicosi di Bogart è anche la sofferenza di John Huston e di tutti i membri...
Una mia riflessione su HOWARD PHILLIPS LOVECRAFT e, sulle innumerevoli strumentalizzazioni attorno al suo nome: il mio primo contatto col Solitario di Providence fu l'antologia Mondadori di Fruttero e Lucentini, criticatissima dai puristi di HPL, e l'antologia Fanucci "I Miti di Cthulhu", a cura di August Derleth, che in realtà raggruppava in gran parte eccellenti racconti di altri scrittori e degli splendidi saggi di Dirk Mosig e del duo Gianfranco de Turris/Sebastiano Fusco. Poi arrivarono...
Le due belle signore in foto sono le attrici di Hollywood Kate Hudson e Demi Moore ad un qualche galà, se non sbaglio Venezia, in vesti succinte e indubbiamente provocanti. La cosa non ci dispiace affatto. Anzi. Solo vorremmo capire perchè queste e tante altre dive USA attaccano poi la lagna metooista del Sistema Maschilista che le sessualizzerebbe, quando è chiaro che nessuno le costringe ad apparire in una certa maniera. Ancor più surreale è poi il rifiuto sempre più frequente di...
"Con Fantozzi ho cercato di raccontare l'avventura di chi vive in quella sezione della vita attraverso la quale tutti (tranne i figli dei potentissimi) passano o sono passati: il momento in cui si è sotto padrone. Molti ne vengono fuori con onore, molti ci sono passati a vent'anni, altri a trenta, molti ci rimangono per sempre e sono la maggior parte. Fantozzi è uno di questi." Paolo Villaggio è stato il nostro George Orwell. Leggevamo i suoi libri e guardavamo i suoi film deridendolo, ma...
C'è un mistero che mi tormenta da tanto, che vi sottopongo e che credo appassioni da sempre Estimatori dei film di James Bond e non solo. Ma come diavolo ha fatto il killer coreano OddJob (ricordate AGENTE 007 MISSIONE GOLDFINGER?) a dipingere interamente d'oro la bella Jill Masterson facendola morire di soffocamento? Si è portato la vernice in un barattolo da casa? Ha tramortito prima Jill o l'ha indorata mentre si dimenava sul letto? E lui non si è sporcato?
Questa vignetta tratta da un fumetto Marvel Anni 70 (Daredevil) esprime tutta la mia nostalgia per un periodo dove si poteva "osare" scherzosamente senza rischiare un processo stalinista sul web od altrove. Del resto, se persino Mel Brooks ha dichiarato che oggi non potrebbe mai girare gran parte dei suoi film, di cosa parliamo?
Nella rubrica/trasmissione audio di ieri (Fort Apache) che ho tenuto su Clubhouse con l'amico Giovanni Costantino per il canale Culturaitalia, un addetto ai lavori mi spiega diligentemente come certe scelte "politically correct" dell'industria cinematografica (la sirenetta nera, la rappresentazione delle "diversità" etc etc) siano solo il frutto di valutazioni commerciali, studi e sondaggi preventivi e non certo di "riunioni massoniche di incappucciati" che vogliono indottrinare le persone...
Domani alle 18,30 appuntamento su Clubhouse per la versione audio del mio spazio "Fort Apache" sul canale CulturaItalia con Giovanni Costantino. Oggetto del contendere stavolta: il gigantesco attore e comico Eddie Murphy, simbolo del Pop Anni 80 tra "Beverly Hills Cop" e "48 Ore". https://www.clubhouse.com/event/MKBE0O6N?utm_medium=ch_event&utm_campaign=qhv2EsGYP5Vh9irjeVn1oA-438254
Londra ha costruito un business miliardario e multimediale su maghi, assassini di prostitute e detective immaginari (John Dee, Jack lo Squartatore, Sherlock Holmes). A Napoli abbiamo INCREDIBILI figure storiche come il Principe di San Severo e INCREDIBILI storie di fantasmi e delitti vicolo per vicolo, ma non riusciamo a sfruttare nemmeno il 3% di questo sontuoso patrimonio di storie e leggende. Siamo proprio dei fessi.
Se questo Comunicato corrisponde al vero, credo sia proprio il caso di evitare SCRUPOLOSAMENTE ogni prodotto targato Barilla (in realtà a casa mia era già messa al bando da un pò)...
Eccovi dieci grandi film "di paura" da guardare ad Halloween (se lo festeggiate) basati più sulle atmosfere che non su facili effetti splatter e gore: - LA MASCHERA DI CERA (1953) di Andrè De Toth - LA NOTTE DEL DEMONIO (1957) di Jacques Tourneur - DRACULA IL VAMPIRO (1958) di Terence Fisher - LA CASA DEI FANTASMI (1959) di William Castle - LA MUMMIA (1959) di Terence Fisher - IL MOSTRO DI SANGUE (1959) di William Castle - LA NOTTE DELLE STREGHE (1960) di Sidney Hayers - PSYCHO (1960) di...
10 Scene da Film col Cibo protagonista: 1- LA SPAGHETTATA di Totò in "Miseria e Nobiltà" 2- I MACCARONI di Alberto Sordi in "Un Americano a Roma" 3- IL BACIO TRA GLI SPAGHETTI fra i due cagnetti di "Lilli e il Vagabondo" 4- IL TIMBALLO DI PASTA dei fratelli Pileggi, protagonisti di "Big Night" 5- IL COCKTAIL DI GAMBERI VIVI al ritmo di Harry Belafonte in "Beetlejuice" 6- LE RICETTE CINESI del Maestro Chu in "Mangiare Bere Uomo Donna" 7- IL BIG KAHUNA BURGER di Vince e Jules in "Pulp...
Comunque non è scritto da nessuna parte che un grande attore sia solo quello in grado di cimentarsi in qualsiasi ruolo, da Amleto all'Idraulico che viene ad aggiustarti le tubature del bagno. Anche se è quello che sostenevano i docenti e i frequentatori dell'Actor's Studio. Prendete uno come Robert Mitchum. Ha saputo tratteggiare personaggi indimenticabili (dal predicatore folle de "La morte cammina sul fiume" di Charles Laughton, al caporale Allison di "L'Anima e la Carne" di John Huston...
Immenso come i suoi difetti. Ma capace di trasformare i sogni in realtà come nessuno prima e dopo di lui. Fu una delle poche volte in cui si parlò di Napoli senza associarla alla Camorra o al Colera. Scusate se è poco. Buon compleanno Diego.
Ho appena letto e visionato il video del cantante/conduttore Memo Remigi beccato mentre palpeggia in maniera grossolana la cantante Jessica Morlacchi in una trasmissione RAI. Che dire? La Storia della Palpatina e della Pacca sul Sedere ha una lunga tradizione nella storia della commedia cinematografica: c'è quella "consenziente" data dal dirigente James Cagney della Coca Cola alla sua amante segretaria Liselotte Pulver in "Uno Due Tre" (1961) di Billy Wilder e gli agguati meschini che...
CONAN IL BARBARO di John Milius era il personaggio di Robert Ervin Howard corretto con robuste dosi di Friedrich Nietzche. CONAN IL DISTRUTTORE di Richard Fleischer era il personaggio dei fumetti Marvel, la versione disegnata da John Buscema però, non quella di Windsor Smith. Molti anni dopo venne prodotto un terzo film sul celebre barbaro, con Jason Momoa, ma quello era semplicemente inguardabile.
Uno dei punti di forza della Comicità di Totò riguarda innanzitutto la sua Mimica Universale. Chi scrive ha visto coi suoi occhi decine di giovani studenti cinesi ridere delle piroette del Nostro durante una visione di "Totò Le Mokò". E altri stranieri (americani, inglesi, francesi) scoprire piacevolmente questa Maschera per la prima volta. "Totò a Colori" è una perfetta sintesi dei "numeri" e della sopraffina arte del Principe della Risata. Mostratelo ad un Aborigeno Australiano. Riderà...

Post Patrioti

Dimmi che sei di Destra senza dirmi che sei di Destra:

Voto PD -correnti minori e alleati inclusi-.
Lo "stupefacente" pagliaccetto ucraino, al quale noi continuiamo a mandare armi e soldi, nell'ennessima botta di "capo supremo del mondo" vuole vietare la Chiesa ortodossa russa in Ucraina...
E quelli che in Italia lo sostengono sono gli stessi che ti chiamano razzista perché si vuole tenere sotto controllo moschee e altro...
Non è meraviglioso tutto questo?
IL RIGETTO DELLA CORTE COSTITUZIONALE

Da ieri si fa un grande dibattere sulla pronuncia della Corte Costituzionale.
Vorrei intanto segnalare che il comunicato di ieri non è il testo con le motivazioni della pronuncia, e che non si tratta di sentenza di legittimità.
Nel comunicato appare chiaramente che la CORTE ha RIGETTATO le domande poste e dunque non è entrata nel merito e non ha pronunciato alcun giudizio.
Vediamo di capire cos'è un RIGETTO e i vari diti di rigetto.

Le sentenze di rigetto, dalle scarne indicazioni normative si deduce che il mancato accoglimento della questione non ha effetti erga omnes, ma inter partes, o meglio produce conseguenze giuridiche vincolanti il solo giudice a quo, il quale, non potendo impugnare la decisione della Corte, non può ovviamente riproporre, nello stesso processo ed in quella stessa fase del giudizio, l’identica questione già respinta dalla Corte. Se lo facesse, la Corte la respingerebbe con una pronuncia di inammissibilità. (cit. Altalex)

Nelle sentenze interpretative di rigetto, la Corte dichiara la non fondatezza della questione in quanto dalla disposizione impugnata si deduca un’interpretazione normativa diversa da quella desunta dal giudice a quo, e comunque un’interpretazione che la Corte ritiene conforme alla Costituzione, e che è indicata nella motivazione della stessa sentenza (ed alla quale in genere fa rinvio il dispositivo; cfr. Corte cost. 11/1965). Talora la Corte tende a rafforzare le proprie pronunce interpretative di rigetto, utilizzando l’interpretazione prevalente nella giurisprudenza (c.d. diritto vivente), e correggendo in tal senso l’interpretazione divergente fornita dal giudice a quo (c.d. sentenze correttive; cfr. Corte cost. 202/1985).
Altre volte, non sussistendo ancora un’interpretazione giurisprudenziale diffusa, la Corte elabora un’interpretazione mediante la quale appare possibile adeguare il dettato legislativo alla volontà della Costituzione (c.d. sentenze adeguatrici; cfr. Corte cost. 44/1978). Oppure, quando appare necessaria una modifica della disciplina legislativa per riportare la legge a Costituzione, la Corte può includere nelle sue sentenze di rigetto, anche in quelle interpretative, un monito rivolto al legislatore, invitandolo ad intervenire (c.d. sentenze monitorie; cfr. Corte cost. 431/1987), talora indicandogli anche i criteri da seguire (c.d. sentenze decalogo; cfr. Corte cost. 225/1977), talvolta rilevando che la pronuncia di rigetto è condizionata alla transitorietà della disciplina in vigore (c.d. sentenze di legittimità provvisoria; cfr. Corte cost. 67/1974).
Non è raro, poi, che le sentenze interpretative di rigetto costituiscano una prima forma di pronuncia della Corte costituzionale; qualora l’interpretazione giurisprudenziale si mantenga distante da quella considerata dalla Corte come conforme a Costituzione, oppure quando il legislatore, anche ripetutamente sollecitato, non intervenga, la Corte può ribaltare la tipologia di sentenza, ed adottare una sentenza di accoglimento, anche interpretativa (c.d. tecnica della doppia pronuncia; cfr. Corte cost. 42 e 44/1961 e poi 93/1965). (cit. Altalex)

Per valutare di che tipo sia il RIGETTO della Corte dovremo aspettare il deposito della sentenza vera e propria e delle motivazioni in essa espresse.
Ma già da ora possiamo dire che il giudizio di legittimità non è stato emesso e che pertanto potranno in futuro essere presentate richieste di esamina di legittimità in via incidentale, purchè naturalmente non siano poste nello stesso modo e con medesime argomentazioni.
Dunque sentenza della Consulta "cerchiobottista" come mi aspettavo.... respinte le richiexte di legittimità.
In sostanza non hanno deciso nulla, hanno solo repsinto le domande e non hanno deciso niente. Non vi è giudizio di legittimità.
Una Consulta di Ponzio Pilato, per non dire altro.
Pedofilia by Balenciaga. Criminali loro, ancora più criminali i genitori che prostituiscono l'innocenza dei loro bambini.
IMG-20221201-WA0016.jpg IMG-20221201-WA0018.jpg

Media

Alto